GRAVIDANZA IN MUSICA, A FOGGIA LA VI EDIZIONE DEL “CONCERTO PER LA VITA CHE ASCOLTA”, DEDICATO ALLE MAMME IN DOLCE ATTESA

Arriva a Foggia il “Concerto per la Vita che ascolta”, iniziativa del Moige – Movimento Italiano Genitori dedicata alle mamme in dolce attesa che nella regione Puglia è giunto al secondo anno consecutivo: l’appuntamento per le future mamme pugliesi è per sabato 8 maggio 2010 alle ore 19.30 presso il Teatro del Fuoco, in Vico Cutino.

A Foggia il Concerto gode del patrocinio dell’Assessorato alla Cultura dell’Amministrazione Provinciale, di Città Educativa del Comune di Foggia, degli Ospedali Riuniti – Azienda Ospedaliera Universitaria di Foggia e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ed è realizzato con il sostegno delle associazioni Inner Wheel Club di Foggia e Soroptimist International d’Italia Club di Foggia, e delle aziende Sorgente, Fabbrini, Farmacia Più, Humana e con la collaborazione dell’Associazione Libero Pensare di Foggia.

Il programma musicale è interamente dedicato a Wolfgang Amadeus Mozart, uno dei compositori più indicati per la musicoterapia in gravidanza e prevede la Sinfonia in Re Maggiore n. 31, K 297, Pariser ed il Concerto per pianoforte e orchestra in Si bemolle maggiore n. 18 K 456.

Da sei anni il Concerto coinvolge un numero sempre maggiore di mamme in attesa, pensato per promuovere la musicoterapia in gravidanza come strumento volto a migliorare la crescita psicofisica del bambino ancora nel grembo materno. Obiettivo primario della manifestazione è quindi quello di promuovere la conoscenza e la pratica della musicoterapia in gravidanza, rendendo i genitori consapevoli dei benefici che questa può avere non solo sui nascituri ma anche sulle gestanti: nelle mamme in attesa, infatti, l’ascolto della musica favorisce il rilassamento muscolare, stabilizza la pressione ed aiuta a ridurre gli stati d’ansia.

Completamente gratuito, anche per il 2010 si prospetta un nuovo grande successo per lo speciale evento organizzato dal Moige e quest’anno, attraverso l’AAMS, l’iniziativa vuole associare alla promozione della musicoterapia anche la prevenzione del fumo in gravidanza e nel puerperio. Fumare in gravidanza provoca gravi danni al bambino: le tossine del fumo assorbite dalla madre passano direttamente al nascituro attraverso il cordone ombelicale e la placenta riducendo l’apporto di ossigeno al feto, causando aborti spontanei e aumentando il rischio di parto prematuro del 70% rispetto ad una donna che non fuma*.

Numerosi studi statistici hanno inoltre dimostrato che il fumo rallenta l’accrescimento del bambino in quanto interferisce con la funzione di nutrizione svolta dalla placenta: i figli di forti fumatrici, infatti, nascono di norma con un peso molto inferiore a quello normale per l’età di gestazione**. Riteniamo importante fornire alle donne in dolce attesa informazioni specifiche sul tema per renderle consapevoli dei rischi che il fumo comporta per loro e per il bambino.

Da una ricerca dell’OSSFAD, l’Osservatorio Fumo Alcol e Droga dell’Istituto Superiore di Sanità, risulta che il 40% delle donne fumatrici in gravidanza continua a fumare, il 10% delle quali non effettua neanche una minima riduzione del numero di sigarette al giorno. Smettendo di fumare in gravidanza e durante la prima infanzia del bambino si possono prevenire molti problemi pre e post natali come crisi di asma, infezioni polmonari, disturbi respiratori, tosse e irritazione agli occhi**.

Anche durante l’allattamento ci si deve astenere dal fumare, in quanto il neonato assume nicotina con il latte materno e si registra un aumento del rischio di morte improvvisa (+300%)*.

Da non sottovalutare anche i danni provocati dal fumo passivo, così come evidenziato anche in un articolo de ‘Il Sole 24 Ore’ riportante uno studio pubblicato su Tobacco Control e condotto dai ricercatori dell’University of Rochester in New York. Questo studio, infatti, ha evidenziato la correlazione tra l’esposizione al fumo passivo e l’aumento di difficoltà prima e durante il periodo di gestazione. La ricerca è stata condotta su un campione di 4.800 donne presenti al Roswell Park Center Institute tra il 1982 e il 1998, che hanno risposto ad un questionario riguardante lo stato delle loro gravidanze, i tentativi di restare incinta ed eventuali aborti spontanei, in relazione al loro uso di sigarette e all’esposizione al fumo passivo. Dai dati è emerso che il 40% delle donne ha segnalato diversi problemi in relazione alla maternità: alcune donne non riuscivano a restare incinte, altre hanno subito la perdita del feto, l’11,3% ha sofferto di disturbi nel corso della gravidanza e il 32% ha avuto degli aborti spontanei. I ricercatori hanno osservato che quattro su cinque delle donne intervistate erano state esposte al fumo dei genitori da giovani e correvano un rischio maggiore del 26% di non restare incinta, mentre chi continuava ad avere fumatori in casa correva un pericolo pari al 39% di incorrere in un aborto spontaneo. Secondo gli studiosi è possibile che il fumo passivo interferisca con la normale azione degli ormoni coinvolti nella fertilità e nella gravidanza, pertanto sarebbe necessario tutelare dall’esposizione tutte le donne a partire dall’età riproduttiva.

“Aggiungere Lamezia Terme e Foligno alle tante già numerose piazze che abbiamo visitato” afferma Maria Rita Munizzi, presidente nazionale del Moige – Movimento Italiano Genitori “confermare per il secondo anno consecutivo Foggia e vedere che Roma e Milano continuano ad essere dei punti fermi della nostra manifestazione, ci rende molto felici ed è una dimostrazione che il Concerto è richiesto da un numero sempre maggiore di mamme in attesa che desiderano provare questa bellissima esperienza, per loro stesse e per i loro futuri bimbi”.

Da aprile a maggio, quindi, il Concerto per la Vita che ascolta porterà le melodie dei maggiori autori di musica classica a Milano, Foggia, Roma e per la prima volta anche a Lamezia Terme e Foligno.

A Milano, con il patrocinio del Consiglio Regionale della Regione Lombardia, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dell’Assessorato Famiglia, Scuola e Politiche Sociali del Comune di Milano e con la collaborazione di Happy Child, il concerto si è svolto domenica 11 aprile 2010 alle ore 18.00 presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi”, in Via del Conservatorio 12. Ha condotto l’evento Milo Infante, giornalista e volto noto della televisione.

A Foggia le mamme in attesa potranno partecipare all’evento, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura dell’Amministrazione Provinciale, da Città Educativa, dal Comune di Foggia e dagli Ospedali Riuniti – Azienda Ospedaliera Universitaria di Foggia ed è realizzato con il sostegno di Sorgente, Inner Wheel Club, Soroptimist International d’Italia Club di Foggia, Fabbrini, Farmacia Più e Humana e con la collaborazione dell’Associazione Libero Pensare di Foggia, sabato 8 maggio 2010 alle 19.30 presso il Teatro del Fuoco in Vico Cutino.

A Lamezia Terme il concerto, realizzato con il patrocinio del Comune e della Provincia di Catanzaro, si svolgerà domenica 9 maggio 2010 alle ore 19.00 presso il Teatro Umberto in Via Raffaele Matarazzo.

A Roma il Concerto per la Vita, patrocinato dal Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Educative Scolastiche della Famiglia e della Gioventù, ci sarà domenica 23 maggio 2010 alle ore 19.00 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma – Sala Santa Cecilia e ad esibirsi sarà l’Orchestra del Conservatorio A. Casella de L’Aquila che il Moige ha avuto desiderio di coinvolgere con l’augurio di una rinascita delle attività musicali nella città dopo il terremoto dello scorso 6 aprile che ha visto innumerevoli vittime e la distruzione di molti edifici storici, tra cui lo stesso Conservatorio. Presenterà l’evento Lorena Bianchetti, conduttrice Rai.

A Foligno il concerto ci sarà domenica 30 maggio 2010 alle 17.00 presso la Sala Nemetria del Palazzo Giusti Orfini e si esibirà il Soprano Maura Menghini accompagnata dal Maestro Marco Scolastra al pianoforte.

Novità del 2010, la possibilità di scaricare dal sito www.genitori.it alcuni brani di musica classica per proseguire la musicoterapia a casa anche nei primi mesi di vita del bambino. Per prenotare due posti (gestante ed un accompagnatore) al concerto basta compilare l’apposito form di prenotazione, sul sito www.genitori.it, scegliendo la data e la città che si preferisce, oppure telefonare al numero verde 800.96.56.14, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 e il sabato, la domenica e i festivi dalle 9.00 alle 21.00.

Prenotarsi sarà possibile fino a esaurimento posti: si consiglia quindi di farlo il prima possibile per avere la possibilità di partecipare e provare così un’esperienza unica nel suo genere!

*Fonte: Lilt- Guida “Basta Sigaretta! Smettere di fumare rende liberi e belli”

**Fonte: Osservatorio Fumo, Alcool e Droga – Istituto Superiore di Sanità

Questo contenuto è parte integrante del progetto:

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.