Tv, Moige contro Bisturi:”Inaccettabile la prima serata”

L Osservatorio sui Diritti dei Minori condanna la trasmissione Bisturi condotta da Irene Pivetti e Platinette. Mentre il Moige chiede almeno di mandarla in seconda serata.
Con Bisturi il sistema televisivo ha vinto l oscar del trash . Ha dichiarato Elisabetta Scala, responsabile dell osservatorio tv del Moige: movimento italiano genitori. Bisturi in prima serata e inaccettabile per un minore e decisamente inadatto al suo equilibrio emotivo e psichico, perche non e accettabile trasferire ad un minore il concetto che per risolvere l accettazione del suo corpo in crescita con un intervento chirurgico – continua la Scala – Il messaggio ci lascia perplessi e amareggiati per il cattivo gusto gratuito che anima l intero programma, crediamo che questo programma sia la testimonianza piu concreta della bassa professionalita d Italia uno, che pur di fare audience con questi programmi, e disposta a violentare mediaticamente i nostri figli, auspichiamo vivamente il boicottaggio degli spazi pubblicitari da parte delle aziende . Confalonieri faccia rispettare il Codice tv e Minori , afferma Antonio Marziale, presidente dell Osservatorio sui Diritti dei Minori. Bisturi non puo accampare la pretesa di surrogare trasmissioni scientifiche in cui le tecniche medico chirurgiche hanno ragion d essere. La trasmissione e un miscuglio di trash e messaggi subliminali non rapportabili all eta evolutiva. Per questa ragione sarebbe bene che una volta per tutte Fedele Confalonieri assumesse, in nome e per conto di Mediaset, un atteggiamento definitivo e intelleggibile: o si rispetta il codice Gasbarri per l autoregolamentazione Tv e minori che e stato sottoscritto, oppure si revochi l adesione al protocollo d intesa
1

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.