Tv, Moige: “Bestemmie non devono servire a farsi pubblicità”

Diciamo no ad una logica che prevede che un concorrente che ha bestemmiato in televisione sia poi ospite fisso del programma .
Il Moige critica la scelta di Music Farm di ospitare ieri in trasmissione Francesco Baccini che nella settimana precedente, non ripreso dalle telecamere di Raidue, era stato espulso dal gioco per aver bestemmiato. Ieri Baccini era in studio, ospite della Ventura: ha chiesto scusa per la bestemmia e ha spiegato i motivi che lo hanno portato a perdere la testa. Baccini, che ha un album in uscita, ha poi incontrato Dolcenera esibendosi anche in un duetto con la cantante per la quale dice di aver perso la testa. Se bestemmiare e diventato un sistema per fare audience o per trarre vantaggio, va a finire che nei reality si spingeranno i concorrenti a dire parolacce per attirare l attenzione dei media ed alzare l audience – sostiene Elisabetta Scala, responsabile del Movimento italiano genitori – A noi interessa che la bestemmia sia punita e questo, giustamente, e stato fatto. Meglio sarebbe se chi si e reso colpevole dell imprecazione, non fosse piu ospitato in studio come e avvenuto per la bestemmia di un concorrente a Grande Fratello . Siamo comunque certi – conclude – che il direttore di Rai Due, sensibile alle nostre richieste, sappia trarre le giuste conseguenze dalla situazione che si e creata
1

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.