Pubblicità: lo Iap condanna cartelloni della campagna “Ra-Re”

Lo Iap, Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria ci ha appena comunicato che, in seguito alla denuncia presentata dal Moige contro la nuova campagna di Oliviero Toscani, due delle immagini protestate sono state giudicate in contrasto con il codice di autodisciplina pubblicitaria
A detta dello Iap gli articoli con cui le fotografie sarebbero in contrasto sono tre e precisamente – si legge nella comunicazione dello Iap stesso: “… in manifesto contrasto con gli artt. 1 – Lealtà pubblicitaria, 9 – Violenza, volgarità, indecenza, e 11 – Bambini e adolescenti…”. Di conseguenza lo Iap ha deliberato di procedere con ingiunzione di desistenza al fine di inibire l’ulteriore diffusione delle immagini che l’Iap ha ritenuto essere ostentazione volgare e provocatoria di situazioni legate all’intimità sessuale e dunque lesive della sensibilità del pubblico. “Una decisione tempestiva che, speriamo, serva anche da esempio e monito per il futuro. Le segnalazioni che continuano ad arrivarci da tanti cittadini, genitori e non, confermano la manifesta volgarità di quelle immagini, non tanto – e vogliamo ripeterlo – per l’orientamento sessuale quanto per il gesto. Lo stessa posa sarebbe stata volgare anche se i soggetti fossero stati di diverso sesso”.
1

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.