Droga: fondamentale prevedere l’arresto immediato per gli spacciatori

COMUNICATO STAMPA
Roma, 20 Febbraio 2020

 

Droga: fondamentale prevedere l’arresto immediato per gli spacciatori, come proposto dal Ministro Lamorgese.

 La droga è un’emergenza nazionale: da oltre 10 anni mai convocata la Conferenza Nazionale.

 

“Esprimiamo apprezzamento per l’impegno e la concretezza della nuova stretta sullo spaccio di droga del Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.
Crediamo sia importante e necessario, non solo inasprire le pene per chi spaccia ai nostri figli, ma bloccare in carcere e processare per direttissima lo spacciatore. Lieti dell’impegno del Ministro Lamorgese per mettere fine a questa vergognosa modalità di fermare lo spaccio di droga: lasciando cioè liberi i pusher.

Da anni come genitori denunciamo il triste spettacolo di pusher che dopo essere stati arrestati tornano a vendere morte, incuranti dell’arresto e del provvedimento giudiziario a loro carico. La droga è un’emergenza nazionale, che distrugge le giovani vite dei nostri figli. Rinnoviamo l’appello di convocare urgentemente la Conferenza Nazionale sulle droghe -che ha come scopo fare il punto sullo stato della legislazione e delle politiche antidroga- che, seppur prevista da legge nazionale ogni tre anni, viene da oltre 10 anni rimandata” ha dichiarato Antonio Affinita, direttore generale MOIGE – Movimento Italiano Genitori.

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.