Perchè questo progetto

Dopo il parto e la degenza ospedaliera, ecco finalmente il ritorno a casa! È la cosa più desiderata da chi si appresta a diventare mamma o papà, è un evento importante della vita che porta con sé gioia e momenti unici, ma è anche un periodo molto delicato, sia per i singoli individui sia per la coppia, in quanto avvengono cambiamenti significativi a livello fisico, psicologico, relazionale e sociale.

La neo-mamma attraversa infatti una fase di passaggio ricca di tante nuove emozioni, aspettative e impegni che, spesso, unitamente al normale stravolgimento ormonale, può apparire complessa e molto impegnativa: il bambino tanto atteso è finalmente tra le sue braccia, ma improvvisamente si trova a fare i conti con nuove necessità che, soprattutto all’inizio, possono spaventarla e farla sentire inadeguata.

In poco tempo bisogna confrontarsi con i nuovi ruoli di “mamma” e “papà”, con i nuovi ritmi dettati dalle esigenze del bambino e con le preoccupazioni che possono riguardare la salute e la crescita del proprio figlio (l’allattamento, il bagnetto, le prime cure mediche, come e quando dargli la pappa, l’educazione, etc.).

Un nuovo ruolo che può far sentire entusiasti e appagati ma, allo stesso tempo, confusi e inesperti. Sentimenti che vengono trasmessi al bambino sin dai suoi primi giorni e che possono acutizzarsi e diventare nocivi soprattutto all’interno di famiglie che vivono una situazione di particolare disagio.

Condividi con i tuoi cari

Leggi anche