Cosa si può fare - Moige - Movimento Italiano Genitori

Cosa si può fare

La formazione e l’informazione, fatta prima che gli eventi si verifichino, rappresenta una efficace strategia di prevenzione. E’ necessario che i ragazzi si confrontino con operatori esperti (psicologi, psicoterapeuti) affinché possano sviluppare atteggiamenti e comportamenti pro-sociali, costruire e mantenere relazioni sane sia dentro sia fuori le mura scolastiche ma, soprattutto, fare propri i comportamenti da adottare quando si è vittima e/o spettatori e segnalare al docente referente, ai genitori o ad un adulto di cui si fidano, eventuali episodi/situazioni riconducibili alla violenza, intesa come atti di bullismo e cyberbullismo. Capire meglio se stessi, i propri bisogni, i propri sentimenti consente ai minori di avere meno paura di affrontare le situazioni spiacevoli e le frustrazioni, imparando sin da piccoli a gestire i conflitti e le emozioni.

Condividi con i tuoi cari

Leggi anche