Firma la petizione: “La cannabis non è una droga leggera”

Droga

Chiediamo al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di aiutarci a difendere i nostri figli dalla droga e di non ritornare alla distinzione tra droghe leggere e droghe pesanti, dichiarando – definitivamente –  la cannabis una droga come le altre, per cui è necessario applicare pene severe a chi la spaccia ai minori, nostri figli, senza alcuno sconto.

È online la nostra petizione. Diffondila tra i tuoi contatti per raccogliere più firme possibile da far arrivare all’attenzione del Presidente della Repubblica Napolitano, il massimo garante della salute e del futuro dei nostri figli.

Il Moige da sempre si impegna per tutelare la sicurezza dei minori e sostenere i diritti di genitori e figli. Quello della droga è uno dei temi che ci stanno più a cuore. Siamo da sempre convinti che non si possano fare distinzioni tra droghe leggere e droghe pesanti: tutte sono dannose e pericolose allo stesso modo, ancor più se assunte nella fase adolescenziale. Contrariamente a quanto molti vogliono far credere, la marijuana (detta cannabis) crea dipendenza e come conferma quasi quotidianamente la cronaca, è una droga pericolosa come le altre. Purtroppo il suo consumo è in costante crescita tra i giovani e ci preoccupa chi periodicamente propone di depenalizzare gli spacciatori di cannabis. Chiediamo che non si facciamo sconti a chi mette in pericolo la vita dei nostri figli!

Firma subito anche tu e aiutaci a diffondere la petizione.

Condividi l'articolo su

torna alle news

Rimaniamo in contatto!

Segui via mail le nostre iniziative per la protezione dei minori

© 2022 MOIGE | Privacy Policy | Cookies Policy | C.F. 97145130585