Neonati in famiglia: genitori e figli

Il progetto “Neonati in famiglia: genitori e figli”  promosso dal MOIGE – Movimento Italiano Genitori ONLUS, in collaborazione con la Fondazione Poste Insieme Onlus e con la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), realizzato anche  grazie al Coordinamento dei Centri di Ascolto alla Vita di Roma  e al Segretariato Sociale per la Vita,  rappresenta  un sostegno alla genitorialità e alla prima infanzia. Nasce come iniziativa mirata a supportare nel compito educativo e genitoriale, 65  famiglie sul territorio nazionale,  con fragilità sociali, versanti in condizioni di svantaggio economico, famiglie con minori in difficoltà e/o con traumi/patologie. Il suo obiettivo generale è quello di incidere sull’offerta dei servizi rivolti alle famiglie a partire dagli ultimi mesi di gravidanza, implementando le attività di counselling e supporto pratico, sulla base delle esigenze di ciascun nucleo.

Si realizzeranno due incontri con ciascuna famiglia individuata. Il compito dei  genitori esperti della Rete Moige sarà quello di offrire sostegno e consigli utili per conoscere le principali linee educative e le buone abitudini da trasmettere ai figli, nonché le principali pratiche da attuare nel corso dell’infanzia. Si creeranno momenti di ascolto, di confronto e condivisione su dubbi, curiosità, proposte, domande sul mestiere di genitore, ma anche un vero e proprio spazio in cui superare le difficoltà che troppo spesso vengono soffocate dal desiderio di essere “genitori infallibili”.

A seconda della tipologia di problema e/o interesse che la famiglia presenta, le stesse potranno essere supportate da esperti che predisporranno un percorso mirato di uno o più incontri. Alle famiglie in condizione di povertà economica, verranno donati beni materiali di prima necessità.

Oltre a questa forma di supporto è stato attivato anche un Call center informativo che prevede:

  • Counselling psico-sociale rivolto alla coppia genitoriale, al singolo genitore, alle madri sole, ai nuclei monoparentali; (come educare un bambino, quando e come dire “no”, differenza tra “bisogni” e “capricci”, tra “coccole” e “vizi”, quali giochi utilizzare nelle diverse fasce d’età);
  • Counselling alle coppie in conflitto che hanno bisogno di mediazione per gestire le funzioni genitoriali; (cambiamento nella relazione con se stessi, nella relazione di coppia, nelle relazioni con le famiglie di origine);
  • Consulenza di un esperto sulla psicologia infantile per aiutare i genitori a riconoscere i segnali lanciati dal bambino e per aiutarli ad affrontare il difficile ruolo dell’educazione.
  • Orientamento all’uso delle risorse del territorio e all’accesso ai servizi, soprattutto nei casi di donne straniere con problemi di inserimento sociale e  di famiglie con diverse tipologie di disagio.

Per l’iniziativa è stato ideato un booklet informativo per il supporto delle famiglie nel proprio compito educativo, i contenuti sono stati redatti con la collaborazione del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma.

 

 

This entry was posted in Campagne sociali, eventi e varie and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Perchè questa campagna

Diventare genitori è un evento importante della vita, che porta con sé gioia e momenti unici, ma anche cambiamenti significativi a livello fisico, psicologico, relazionale e sociale. In poco tempo bisogna confrontarsi con i nuovi ruoli di “mamma” e “papà”, con …

Cosa si può fare

In Italia la fruizione di servizi per l’infanzia non è ancora sufficiente. Oggi più che mai le ricerche pongono particolare attenzione e sensibilità alla relazione madre-bambino e, più in generale, alla comunicazione genitori figli, fin dalla prima infanzia, evidenziando l’importanza …

Approfondimenti

Le città coinvolte dal progetto sono: Milano Roma Napoli Bari Lo sapevate che?…. Di seguito alcuni preziosi suggerimenti per voi: Il cambio pannolino Assicuratevi di avere tutto il necessario a portata di mano perché il piccolo non deve mai essere …