Natale in famiglia: “10 consigli per trascorrere le festività natalizie in armonia e sicurezza”

Come le vacanze estive anche il Natale è un’occasione importante per passare insieme alla famiglia alcuni giorni di svago e riposo: per aiutare a trascorrere al meglio questo particolare periodo dell’anno, il Moige – Movimento Italiano Genitori, fornisce alle famiglie dei consigli ad hoc!

PER CHI PARTE:

In questi giorni l’allerta esodo è nota a tutti: per questo motivo occorre rispettare alcune semplici regole che aiuteranno i viaggiatori. Per partire in sicurezza è assolutamente necessario informarsi sulle condizioni della viabilità e del trasporto ferroviario e aereo: è bene, quindi, consultare i siti della Protezione Civile (www.protezionecivile.it), di Autostrade per l’Italia (www.autostrade.it), di Trenitalia (www.ferroviedellostato.it) e degli aeroporti principali delle varie città. Vi ricordiamo, inoltre, il call center viabilità di Autostrade per l’Italia 840.04.21.21 con scatto unico alla risposta, il numero del CCISS traffico e viabilità (tempo reale) 1518 e il numero del soccorso stradale ACI 803.116.

1) QUANDO PARTIRE? La scelta di giorno e ora è importante: è meglio evitare di partire nei giorni e negli orari di punta per non rischiare di allungare ulteriormente il viaggio, che per i bambini è sempre troppo lungo. È importante, inoltre, rispettare tutte le norme di sicurezza previste dal codice stradale: prestare la massima attenzione al rispetto delle distanze di sicurezza e ai limiti di velocità, i bambini devono essere consapevoli dell’importanza di stare seduti sui loro seggiolini e di tenere sempre le cinture di sicurezza allacciate. Da non dimenticare, inoltre, la classica “valigetta del pronto soccorso”.

2) COSA FARE DURANTE IL VIAGGIO? CANZONI, SOSTE E… Le cose che si possono fare insieme sono tante: raccontare fiabe a turno oppure ascoltarle grazie ai CD in vendita in tutte le librerie; cantare insieme, dalle sigle dei cartoni animati alle canzoni dello Zecchino d’oro, raccontarsi barzellette, sfidarsi su chi riconosce le sigle o i modelli delle auto. Potrebbe, inoltre, essere anche un bel momento per raccontare ai vostri figli come vi siete conosciuti, qualche episodio divertente di quando eravate fidanzati, esperienze e avventure di quando anche voi eravate bambini! Quando nonostante giochi, canzoni e intrattenimenti vari i figli iniziano a essere un po’ insofferenti è bene prepararsi a una sosta. Spezzare il viaggio facendo far loro merenda, sgranchirsi le gambe e distrarsi un po’ sarà sicuramente utile e farà tornare in un attimo l’entusiasmo della vacanza! Una sosta può essere utile anche per i bambini che soffrono il mal d’auto e che per tale motivo vanno seguiti con maggiore attenzione: meglio, quindi, non fargli bere latte, limitare i liquidi prima e durante il percorso ed evitare comunque le bibite fredde e gassate. Sarebbe meglio, inoltre, farli sedere in posti comodi, vicino al finestrino o davanti… Tenete un sacchetto di plastica a portata di mano e un’eventuale cambio di vestito! Evitare videogiochi, film o cartoni animati per due motivi: aumentano il rischio di nausea, vomito e mal di testa, inoltre i bambini hanno bisogno di vivere il viaggio, il percorso, il paesaggio, lo spostamento fisico e temporale.

3) IN MONTAGNA… La montagna è la destinazione preferita per le vacanze natalizie ed è anche sinonimo di relax e di divertimento all’aria aperta nonostante il freddo! Se si è appassionati di sci, è importante far seguire ai più piccoli delle lezioni e spiegare ai bambini un po’ più grandicelli che si deve sciare in condizioni di sicurezza, con l’attrezzatura necessaria e senza compiere gesti spericolati, specialmente quando si è alle prime armi. Assolutamente da evitare il fuori pista! Attenzione, inoltre, a essere sufficientemente coperti per il freddo: i bambini più sono piccoli e più hanno difficoltà di termoregolazione, dunque particolare attenzione ai lattanti!

 

PER CHI RESTA:

4) NON BANDITE LA NOIA! Le giornate dei ragazzi non devono sempre essere organizzate minuto per minuto con le più svariate attività: lasciate ai vostri figli dei momenti in cui siano liberi di scegliere cosa fare. La noia non è sempre negativa ed è una sensazione che i ragazzi devono provare di tanto in tanto.

5) INTERNET E VIDEOGAME…MA CON MISURA! Il freddo può spingere i ragazzi a voler rimanere in casa e questo potrebbe portarli a utilizzare più frequentemente Internet: è importante educare i nostri figli a un uso corretto e consapevole di questo mezzo, ricordandosi sempre di predisporre un filtro di protezione per minori. Il consiglio vale anche per i videogiochi: non vanno necessariamente aboliti ma, specie quando si è costretti a rimanere molto in casa, va fortemente limitato il tempo che viene loro dedicato, inoltre controllate sempre la classificazione PEGI (attenzione ai nuovi videogiochi regalati per Natale: che siano secondo la classificazione adatti all’età e alla sensibilità dei vostri figli) e giocate quando possibile con loro!

6) TV SPENTA E TANTI LIBRI! Provate a tenere la televisione spenta il più possibile o, comunque, stabilite con i vostri figli degli orari e dei programmi ben precisi da vedere. I bambini dimenticano in fretta l’esistenza di questo elettrodomestico se hanno valide alternative come un buon libro: la lettura può diventare infatti un ottimo passatempo per il Natale!

 

A CASA O FUORI, ALCUNI PICCOLI ACCORGIMENTI COMUNI…

7) TUTTI AL CINEMA MA… Natale è il periodo in cui proliferano i film dedicati ai bambini, con numerosi cartoni animati e moltissime pellicole adatte a tutta la famiglia. Sono molte, quindi, le occasioni di passare un bel pomeriggio al cinema tutti insieme! Attenzione però: alcuni film vanno accuratamente evitati, soprattutto dai bambini, come nel caso dei famosi “cinepanettoni”.

8) CITTÀ VIVA! Per Natale tutte le città offrono un cartellone ricco di eventi comprensivi di mostre, concerti, spettacoli e tanto altro pensati soprattutto per i più piccoli: vi consigliamo quindi di consultare i siti dei vari comuni per essere aggiornati su quanto di meglio offre la vostra città o quella in cui soggiornate!

9) ORGANIZZARE I COMPITI PER LE VACANZE! Anche a Natale i ragazzi avranno dei compiti da svolgere e così sarebbe utile creare (e rispettare!) una piccola tabella di marcia per la graduale esecuzione dei compiti in modo da non arrivare a pochi giorni dall’inizio della scuola con un carico ulteriore di tensione e malumore.

10) ATTENZIONE AL SONNO! Un ultimo consiglio valido sia per chi è in viaggio che per chi rimane nella propria città: senza troppa rigidità, mantenete un minimo di orari per il sonno. Questo consiglio vale soprattutto per chi ha figli un po’ più grandi che tendono a rimanere in piedi fino a notte inoltrata per stare con gli amici: una volta ogni tanto si può concedere, ma se passano le vacanze con orari sballati perderanno la possibilità di utilizzare le ore del mattino e l’opportunità di un riposo sano che dovrebbe aiutarli a riprendere in maniera migliore le attività scolastiche a gennaio.

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.