Perché questa campagna

L’idea del progetto “Alimentare l’autostima: Disordini alimentari togliete il disturbo!”, sostenuto dal Ministero della Solidarietà sociale, nasce da un’attenta analisi della situazione sociale e personale dei giovani.

Circa il 5% delle giovani donne italiane nella fascia di età compresa tra i 13 e i 35 anni e un numero crescente di uomini soffre, in Italia, di disturbi alimentari quali: anoressia, bulimia e bing eating disorder (disturbo da alimentazione incontrollata).

“Questa nuova campagna di sensibilizzazione – dice Maria Rita Munizzi, presidente del Moige – oltre a voler contribuire alla prevenzione dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) mira, in completa assonanza con l’appello lanciato dal ministro per le Politiche giovanili Giovanna Meandri, a chiamare tutti gli attori sociali, a partire dai genitori e dalla scuola ma senza dimenticare il mondo dei Media e della moda, a una presa di responsabilità. È necessario fare più informazione su questi problemi ed evitare accuratamente di fornire ai minori modelli e canoni estetici fuorvianti e pericolosi per la loro salute psicofisica”.

La campagna mira dunque a informare i bambini fino ad 11 anni, i loro genitori e insegnanti affinchè non diventino vittime di cattivi modelli alimentari e renderli così capaci riconoscere i DCA fin dal loro esordio e non dopo molto tempo, come spesso purtroppo avviene.

Questo contenuto è parte integrante del progetto:

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.