Perché questa campagna

Stando al Rapporto Europeo sulla prevenzione degli infortuni nei bambini – realizzato dalla World Health Organization, Regional Office for Europe, nel 2008 – gli infortuni sono la prima causa di morte nei bambini e negli adolescenti tra i 5 e i 19 anni. Tra le principali fonti di morte in questa fascia d’età vi sono gli incidenti stradali, gli avvelenamenti acuti, le ustioni e le cadute, che nel 2004 hanno causato il decesso rispettivamente di 16.400, 3.000, 1.700 e 1.500 bambini e adolescenti. Per quanto riguarda l’Italia, gli ambienti in cui più facilmente si incorre in incidenti sono proprio la scuola, la casa e la strada.

A SCUOLA
Secondo i dati riportati dall’Inail, ogni anno sono oltre 90.000 le denunce per infortunio e tra il 2008 e il 2009 si è registrato un aumento di dati negativi sia per gli insegnanti che per gli studenti. Secondo Cittadinanzattiva, inoltre, gli edifici scolastici sul suolo italiano hanno grandi deficit di sicurezza. In totale le scuole a rischio sicurezza sono 12.000.

A CASA
L’ambiente domestico rappresenta un’altra fonte di infortuni: stando ai dati Istat, gli incidenti domestici hanno coinvolto circa 2.8 milioni di persone. Nel 2007 sono stati 360.000 i bambini fino a 14 anni vittime di incidenti domestici. Fonte primaria di infortuni è risultata essere la cucina (65% dei casi) e le conseguenze principali sono state fratture per il 70.4% dei casi, traumi per il 5.8%, ustioni per il 4.5%.

IN STRADA
I pericoli arrivano anche dalla strada: secondo i dati elaborati dall’Aci e dall’Istat del 2008, ogni giorno in Italia si verificano in media 598 incidenti stradali, che provocano la morte di 13 persone e il ferimento di altre 849. Per quanto riguarda i pedoni, nel 2008 i ragazzi tra 0 e 14 anni deceduti sono stati 19, mentre ammontano a 2.027 i pedoni feriti della stessa classe d’età.

Considerando la gravità dei suddetti dati, il Moige ha ritenuto fondamentale e urgente agire sul lato della prevenzione per fermare l’aumento degli incidenti dovuto ad una scarsa conoscenza delle norme basilari sulla sicurezza.

Questo contenuto è parte integrante del progetto:
Questo contenuto è parte integrante del progetto:

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.