Cosa si può fare

Il progetto prevede una lezione interattiva, un fumetto e incontri con genitori ed insegnanti: un percorso educativo completo volto ad informare e a sensibilizzare bambini, insegnanti e genitori relativamente al fenomeno del bullismo e della violenza in generale.

La campagna si articola in due fasi: nella prima, nel corso di una lezione interattiva di circa 45 minuti, attraverso l’accattivante e giovanile linguaggio dei fumetti, si fa in modo che i bambini possano apprendere l’importanza dell’amicizia e del dialogo e la necessità di non imitare i bulli e non tacere di fronte alle loro angherie, bloccando fin sul nascere i tentativi di prevaricare sugli altri e di attirare l’attenzione: La seconda fase, invece, prevede un incontro formativo per insegnanti e genitori della durata di circa 1 ora e mezza. Alla fine della giornata di formazione a tutte le persone coinvolte, bimbi, genitori e docenti, viene consegnato un depliant esplicativo e il fumetto, per consentire loro di recepire al meglio i contenuti della campagna e in più  coinvolgerli nella diffusione del messaggio.

La campagna del Moige, sostenuta dal Ministero della Solidarietà Sociale, parte da Roma il 15 aprile e si conclude a Verona il 21 maggio. Nell’arco dei due mesi sono coinvolte nel progetto ben 20 scuole elementari di Roma, Pescara, Napoli, Caserta, Taranto, Firenze e Verona, per un totale di circa 6.000 bambini.

Questo contenuto è parte integrante del progetto:

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.