Un anno di Zapping 2012-2013

È stata presentata il 17 giugno 2013 alla Camera dei Deputati la sesta edizione del volume “Un anno di Zapping”, la guida critica ai programmi televisivi realizzata dal Moige – movimento genitori, quest’anno in collaborazione con FIABA – Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche.

Durante l’evento, 24 programmi ritenuti family friendly hanno ricevuto il riconoscimento più alto, simbolo della qualità, consegnato da tre famiglie italiane: il Premio Conchiglia Moige, realizzato appositamente dall’artista Oliviero Rainaldi, o il Premio FIABA attribuito, invece, ai programmi che si sono distinti in tema di disabilità e abbattimento delle barriere fisiche e culturali.

L’edizione 2012-2013 ha analizzato 180 programmi rappresentativi dell’intero panorama televisivo, in onda in fascia protetta, segnalati dalle famiglie o selezionati come “must’’ del palinsesto televisivo, degni di nota per i modelli offerti, in positivo o in negativo, o per il valore del prodotto stesso.

La novità di questa edizione, in accordo con FIABA, riguarda il focus tematico sull’abbattimento delle barriere fisiche e culturali. Confermata l’analisi dei programmi d’intrattenimento e dei cartoni animati, oltre  a quella dedicata agli spot pubblicitari.

Questi i  20 programmi premiati dal Moige:

– Altrimenti ci arrabbiamo, in onda su Rai 1, “per essere stata una trasmissione divertente, uno spettacolo ben riuscito, in cui i minori sono stati tutelati, la loro formazione e il loro divertimento messi al primo posto,  le loro capacità mostrate con orgoglio senza esibizionismo, né forzature”. Ha ritirato il premio Milly Carlucci, autrice e conduttrice.

– Ballerini dietro il sipario, in onda su MTV, “per essere stato il reality, che ha saputo meglio raccontare la cultura e il talento, in cui i giovani ballerini hanno vissuto esperienze ed emozioni particolari, a volte difficili ma rimanendo sempre ragazzi di oggi come tutti gli altri, impegnati a realizzare il loro sogno”. Ha ritirato il premio Antonella Di Lazzaro, Direttore di MTV.

– Clio make up, factual in onda su Real Time, “per aver proposto una bellezza gradevole e divertente da realizzare, accattivante, ma non stereotipata o finta, capace di conciliare i gusti tanto delle mamme quanto delle giovani figlie, trovando insospettabili e felici convergenze in fatto di estetica”. Ha ritirato il premio Sergio Del Prete, Direttore programmi.

– Duns Scoto, film in onda su Sat 2000, “frutto dell’entusiasmo e della passione di giovani artisti, ha saputo proporre una concezione nuova di fare fiction con un ottimo risultato, pur avendo avuto risorse limitate, lasciando un segno nella cultura del nostro tempo”. Hanno ritirato il premio Fernando Muraca, regista, e Paolo Vergari, musicista.

Galbusera Riso su Riso – crakers, spot, “per aver invitato ad affrontare le sfide di tutti i giorni in modo più spensierato e con il sorriso sulle labbra”. Hanno ritirato il premio Francesco Poletti, direttore creativo 1861united, e Marilyn Cicoria, account department 1861united.

Geronimo Stilton, la serie animata in onda su Rai Gulp, “per essere stata fedele ai racconti originali e per aver saputo efficacemente condensare azione, avventura e divertimento, promuovendo una positiva condivisione e il sostegno reciproco”. Hanno ritirato il premio Caterina Vacchi, produttrice esecutiva di Atlantyca e Niccolò Sacchi, producer.

La Tv ribelle, il talk show in onda su Rai Gulp, “per aver favorito, attraverso uno stile fresco e moderno, la discussione su tematiche centrali della fase adolescenziale e per aver valorizzato il ruolo della famiglia e gli esempi positivi provenienti dalla società civile e dal mondo delle istituzioni”. Hanno ritirato il premio Massimo Liofredi, direttore Rai ragazzi.

Le Invasioni barbariche, il talk show in onda su La7, “Una trasmissione vivace e fuori dal comune, uno stile molto singolare che non teme una sana sfacciataggine e che fa emergere interessanti riflessioni su idee e realtà differenti, da commentare in famiglia”. Ha ritirato il premio Paolo Ruffini, direttore La7.

Le mille e una notte, fiction in onda su Rai 1, “i sentimenti e i valori legati alla famiglia e all’amicizia sono il perno attorno al quale ruota questa storia. I protagonisti compiono un percorso di grande crescita interiore, dimostrando che l’amore è la magia più potente e autentica che esista”. Ha ritirato il premio Matilde Bernabei, presidente Lux Vide.

Lezioni di Bon Ton, in onda su Rai 5, che “originale, allegro e di contenuto, ha saputo presentare nuovi settori del bon ton con semplicità, chiarezza e molto spirito. Un programma fuori dal comune non solo per il tema, ma anche per le modalità di comunicazione”. Hanno ritirato il premio la conduttrice Metis De Meo e Massimo Ferrario, direttore di Rai 5.

MasterChef Italia 2, talent show culinario in onda su Sky Uno, “per essere stata una trasmissione, originale e ricca di dettagli di valore, in cui gli aspiranti chef hanno dovuto imparare a muoversi sapendo unire tradizione, creatività e ordine e a gestire con prontezza difficoltà e critiche anche dure in una gara fantasiosa, ingegnosa ed estremamente selettiva e disciplinata”. Ha ritirato il premio Silvia Mazzucco, responsabile relazioni.

Procter&Gamble, spot “commovente, dalla musica toccante e con una fotografia e un ritmo narrativo straordinari. Tutto incentrato sul ruolo della mamma, ha saputo celebrare, costituendo un entusiasmante stimolo, un mestiere spesso dato troppo per scontato”. Ha ritirato il premio Renato Sciarrillo, communications manager P&G.

Pasta Barilla, spot, “per aver fatto leva sui sentimenti e sui valori che contano di più e per aver lanciato uno sguardo sulla famiglia e sulle emozioni, raccontando il bello di vivere gli affetti”. Ha ritirato il premio Massimo Fiorini, director brand development and innovation pasta Europe.

Peppa Pig, serie animata in onda su Rai yoyo, “per aver presentato un contesto familiare solido e legami di parentela rassicuranti, attraverso storie semplici e accattivanti, che sottolineano l’importanza del gioco come spazio di dialogo e relazione tra coetanei e di confronto con gli adulti”. Ha ritirato il premio Massimo Liofredi, direttore Rai ragazzi.

Progetto Itaca – Pubblicità Progresso, spot,  “per aver saputo parlar chiaro e bene di un disagio psicologico, per aver promosso con delicatezza e garbo un ambito della salute difficile e spesso trascurato”. Ha ritirato il premio Juliana Rosental, vicepresidente Progetto Itaca.

– Riso Flora, spot, “per essere stata una campagna pubblicitaria pulita e lineare, che ha offerto un riconoscimento a tutte quelle donne che, pur non essendo chef professioniste, ogni giorno si devono cimentare nella ricerca di pietanze sane, gustose e nuove per i propri cari”. Hanno ritirato il premio Camilla Colussi, consumer marketing specialist, Lorenzo Biasi, direttore creativo della Aldo Biasi Comunicazione, e Francesco De Corte, account della Aldo Biasi Comunicazione.

Speciale Superquark, programma documentario in onda su Rai 1, “un programma entrato nella storia che esprime il meglio del servizio pubblico. Creativo, istruttivo e suggestivo, ha saputo rendere giustizia a tante fiction storiche che hanno mostrato faziosità e superficialità nel raccontare episodi cruciali della storia”. Hanno ritirato il premio Piero Angela, autore e conduttore, e Laura Falavolti.

Tale e quale show, talent show in onda su Rai 1, “per la formula fresca e veloce che contraddistingue il format, unita alla capacità dei partecipanti di reinterpretare in chiave personale delle canzoni famose, che ha saputo rendere il programma avvincente e piacevole da seguire”. Ha ritirato il premio l’autore Emanuele Giovannini.

The Winner is, talent show in onda su Canale 5, “per aver saputo sottolineare il valore dei sogni, del denaro e degli affetti, con allegria e la giusta leggerezza, grazie anche all’abilità del conduttore che ha influito in maniera fortemente positiva sulla qualità del programma”. Ha ritirato il premio l’autrice Barbara Cappi.

Volare – la grande storia di Domenico Modugno, fiction in onda su Rai 1, ”per il  grande valore artistico ed espressivo, per essere stata un esempio per i giovani di oggi, con un’eccellente sceneggiatura e l’interpretazione lodevole dell’attore protagonista che ha esaltato l’importanza dei legami affettivi”. Ha ritirato il premio Luca Milano, responsabile marketing e animazione Rai Fiction.

Di seguito i 4 programmi premiati con il Premio FIABA:

A sua immagine – Le ragioni della speranza, il programma in onda su Rai 1, “per aver mostrato luoghi di grande solidarietà umana, in cui ci si prende cura dei più deboli, dalle persone con disabilità agli anziani, con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze più diverse della natura umana”. Ha ritirato il premio Mauro Albanesi, coordinatore.

Extreme make over, il reality in onda su Canale 5, “per aver creato una rete di solidarietà intorno al dramma della famiglie protagoniste, grazie anche alla sensibilità della presentatrice, che ha saputo comunicare le sue emozioni e la gioia di poter aiutare chi nella vita è stato meno fortunato, valorizzando anche un’edilizia senza barriere, capace di dar spazio alle esigenze di tutti”. Hanno ritirato il premio Maria Consuelo Bonifati, produttore esecutivo Mediaset, Cristiana Farina, amministratore delegato MADdoll e Fabio Pastrello, capo progetto.

Le storie di Anna, serie tv animata in onda su Rai Yo Yo, “per aver presentato il tema della disabilità motoria in modo molto naturale e per aver mostrato ai bambini che non esistono difficoltà troppo grandi da non poter essere affrontate o differenze troppo significative da non poter essere superate”. Ha ritirato il premio Luca Milano, responsabile marketing e animazione di Rai Fiction.

Spike Team, serie animata in onda su Rai 2, “per il grande pregio di aver offerto spunti educativi diversi e costruttivi e per aver proposto lo sport come momento di crescita, mezzo che forma umanamente e strumento di unione solidale tra razze, religioni e culture”. Ha ritirato il premio Andrea Lucchetta, produttore della serie e pluripremiato campione di pallavolo.

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.