Riparte il Tour Moige contro il bullismo e il cyberbullismo

Dopo la pausa estiva il 2 ottobre è ripartito il tour dall’I.C. Parco degli Acquedotti di Roma.

Il centro mobile Moige di prevenzione, sostegno e supporto contro il bullismo e il cyberbullismo è un programma itinerante che raggiunge direttamente  le scuole e i comuni di tutta Italia, con psicologi esperti della Task force antibullismo del Moige.

Attraverso attività educative interattive e materiali didattici promuoviamo una maggiore consapevolezza delle problematiche legate all’utilizzo improprio del web. Il progetto impiega anche la metodologia della peer to peer education, che consiste nella formazione di ragazzi Giovani Ambasciatori della lotta al bullismo che diventeranno poi dei veri punti di riferimento all’interno dell’istituto per tutti gli altri alunni. 

Secondo i dati dell’indagine Moige sul cyberbullismo e sull’utilizzo dei social, coordinata dal Prof. Tonino Cantelmi dell’Università Europea di Roma, i ragazzi dagli 8 ai 18 anni sono una generazione super tecnologica e iperconnessa.

L’81% afferma che tutti i dispositivi presenti a casa sono connessi ad internet e circa il 21% del campione abitualmente gira video e li diffonde tramite i social, come riportato dall’articolo del Messaggero. Oltre il 60% dei ragazzi navigano quando sono da soli anche perdendo la cognizione del tempo; la totalità dei ragazzi usano lo smartphone per controllare e aggiornare il loro profilo social e 1 minore su 2 invia foto e video personali.

Da Facebook ad Instagram, il cyberbullismo si sposta ma non riduce la sua pericolosità: un ragazzo su tre ha dichiarato di essere stato un “cyberbullo” (ad esempio diffondendo video imbarazzanti dei compagni).  Nel 2018, sono ben 389 i casi trattati da Polizia Postale che vedono vittima un minorenne di cui 18 con vittime di età inferiore a 9 anni.

Ad ogni tappa del tour raccogliamo storie e testimonianze di bambini e ragazzi che sono venuti a contatto con episodi di bullismo o cyberbullismo” le parole della Dottoressa Laura Bugliesi, Responsabile Progetti MoigePer questo la nostra azione di formazione e prevenzione non può fermarsi, accrescendo le conoscenze sul fenomeno si contribuisce a combatterlo”.

Vi invitiamo quindi a seguirci sulle pagine Facebook e Instagram del Moige per scoprire giorno per giorno le tappe e venirci a trovare presso la piazza più vicina a voi!

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.