Annullo il bullo

Annullo il bullo” è un progetto del Liceo Statale Manzoni di Caserta realizzato in collaborazione con il MOIGE – Movimento Italiano Genitori ONLUS. Il suo principale obiettivo è quello di contrastare il fenomeno del cyberbullismo utilizzando come strumento di sensibilizzazione un video promozionale  che porti ad una riflessione costruttiva sul problema del cyberbullismo sia da parte di chi infierisce sulle vittime che da parte di chi subisce tali azioni offensive.

Il video è stato  girato dai ragazzi del Liceo Statale Manzoni selezionati a seguito di casting effettuato presso la loro sede scolastica.  Il lancio e la presentazione del video sociale è avvenuto durante una cerimonia che ha visto la presenza dei partner di progetto, dei docenti, degli alunni e delle loro famiglie.

I beneficiari della campagna contro il cyberbullismo  saranno gli alunni delle scuole medie e superiori presenti nel database del MOIGE, i loro insegnanti e i loro genitori. Tutti riceveranno una dem dettagliata sull’argomento per spronare ed educare all’uso di comportamenti corretti.

Guarda il Video!

 

This entry was posted in Campagne sociali, media education and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Perchè questa campagna

Il bullismo e di conseguenza anche il cyberbullismo rappresentano una tematica trasversale e ampia perché interessa tutti: in primis i ragazzi, ma anche le famiglie, la scuola e le istituzioni. Nonostante l’attenzione verso il fenomeno sia alta, quantificarlo non è semplice: numerosi sono i …

Cosa si può fare

Per fortuna non tutti i giovani sono bulli ma è importante diffondere ad ampio raggio il maggior numero di informazioni possibili per sensibilizzare alla tematica un ampio   numero di persone e per diverse fasce di età: dai minori agli adulti, dagli …

Approfondimenti

Il progetto “Annullo il bullo” ha raggiunto più di 20.000 contatti (studenti scuola secondaria di I e II grado)  attraverso la dem inerente l’iniziativa entrando nelle case di ciascuno e portando con sè un messaggio che non vuole essere da monito a …