Perchè questa campagna

Secondo analisi di mercato, già sappiamo che nei prossimi anni aumenterà la richiesta di professionalità basate su competenze umane che le macchine non possono rimpiazzare: tutte attività che richiedono manualità, ingegno e creatività. Un posto di primo piano dunque per il “lavoro fatto a mano”, quello di una volta..

Non si deve pensare che l’artigianato non crei sbocchi di lavoro: numerosi studi sull’occupazione concordano nell’affermare che tutti i lavori basati sul saper fare con le mani saranno tra le professioni più ricercate nei prossimi 10 anni. Attività che devono imparare a coniugare creatività, abilità manuale e padronanza delle tecniche con innovazione, tecnologie digitali e potenzialità della rete per riuscire a rifiorire.

Il problema è che le nuove generazioni hanno smesso di prendere in considerazione l’idea di misurarsi con questo tipo di professionalità.

Ci sono mestieri che anche oggi le macchine non possono fare, che richiedono un gusto, una sensibilità e una capacità di personalizzazione e di improvvisazione che solo una mano umana esperta è in grado di realizzare. Inoltre grazie alle tecnologie digitali, rimanere nel territorio di origine e decidere di aprire o rilevare un laboratorio artigianale non significa fissazione nostalgica e visione romantica del passato, ma creazione di lavoro, reddito e benessere per se stessi e per la comunità. Ed è proprio questa combinazione straordinaria di passato e futuro, tradizione e innovazione che permette alla cultura artigiana di mantenere l’occupazione.

Da questa premessa prende vita il progetto “Riscopriamo le arti antiche”: un viaggio nel tempo alla ricerca dei mestieri perduti per capire quali di queste arti rivalutare e rendere attuali grazie alla tecnologia e alla cultura digitale, in modo da offrire ai nostri figli una possibilità di emancipazione e un futuro professionale costruito su basi concrete.

Questo contenuto è parte integrante del progetto:

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.