Perché questa campagna

Oggi anche la scuola non può esimersi dal confronto con le nuove tecnologie. Dalla ricerca condotta dall’Università Cattolica di Milano nell’ambito dell’Osservatorio sui Media Digitali a Scuola, è emerso come la tecnologia non sia ritenuta sostitutiva della didattica tradizionale, ma un elemento che genera valore aggiunto. La maggioranza dei docenti evidenzia il ruolo aggregante dei media digitali: gli insegnanti li ritengono alla base dell’inclusione di studenti stranieri (60%) e diversamente abili (80%).

Secondo 1 docente su 2 le nuove tecnologie possono contribuire a “rendere i ragazzi maggiormente responsabili”, oltre ad incrementare il loro rendimento. I genitori rispondono altrettanto positivamente: nel 54% dei casi il tablet può contribuire all’aggregazione con i compagni; inoltre 1 genitore su 4 crede che l’uso di nuove tecnologie a scuola possa fornire ai ragazzi ulteriori strumenti per imparare oltre a contribuire ad una didattica innovativa e a un modo nuovo di fare scuola.

 

 

 

Questo contenuto è parte integrante del progetto:

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.