Approfondimenti

Il progetto “Siamo quello che mangiamo” ha coinvolto bambini, ragazzi e docenti dell’I.A.C. Alife in due giornate di approfondimento sull’argomento alimentazione puntando sui seguenti obiettivi:

Obiettivi generali del progetto

  • Stimolare e far crescere l’attenzione degli studenti e del mondo scolastico sul tema della sana alimentazione
  • Promuovere l’acquisizione di un corretto stile alimentare
  • Promuovere la concezione del cibo non solo come nutrimento ma anche come fattore culturale
  • Far conoscere l’importanza di una corretta conservazione del cibo
  • Far riconoscere l’importanza della qualità dei prodotti alimentari
  • Istruire sul concetto di filiera alimentare

Obiettivi specifici del progetto

  • Portare a conoscenza gli stili alimentari delle generazioni passate per permettere agli alunni di  effettuare un confronto con i loro stili allo scopo di percepire il valore del cibo non solo come nutrimento ma anche come fatto culturale
  • Diffondere la conoscenza della trasformazione dei prodotti alimentari sia a livello artigianale che industriale
  • Illustrare i principali metodi di conservazione degli alimenti e i rischi connessi al consumo di cibi mal conservati
  • Far acquisire una piena coscienza delle pratiche di controllo  della qualità alimentare
  • Accrescimento delle conoscenze e della consapevolezza del giusto atteggiamento da avere nei confronti dell’alimentazione

Le classi selezionate hanno ricevuto direttamente a scuola, in forma completamente gratuita, 3 differenti moduli cartacei all’interno di un kit didattico contenente, oltre al  materiale del progetto, la locandina della campagna,  una presentazione in Power Point utile per la formazione in classe e un dvd con il materiale in formato digitale.

Oltre alla formazione teorica, gli alunni sono stati coinvolti a partecipare in maniera attiva al progetto mediante al visita all’Azienda Agricola Fabrizio Concetta per vedere dal vivo gli argomenti trattati a lezione dall’esperto Slow Food.

DATE OPEN DAY:

3 Giugno 2017 in Via Gramsci ad Alife – 81011 Caserta

6 Giugno 2017 in Via Volturno – 81011 Caserta

MODULI:

  • cibo e cultura (gli alunni saranno guidati a conoscere gli stili alimentari delle generazioni passate , che confronteranno con il proprio, allo scopo di percepire il valore del cibo non solo come nutrimento ma anche come fatto culturale)
  • dalla raccolta al prodotto(gli allievi conosceranno come vengono trasformati i prodotti alimentari, sia a livello artigianale che industriale. In questa fase visiteranno un orto del territorio)
  • sicurezza e qualità alimentare(agli allievi verranno illustrati i principali metodi di conservazione degli alimenti, i rischi connessi al consumo di cibi mal conservati e le principali pratiche di controllo della qualità alimentare).

CURIOSITA’:

Lo sapevate che gli antichi romani consumavano il pasto in ciotole fatte di pane?

Lo sapevate che un tempo alimenti come zucchero, cioccolato e tè erano ricercate prelibatezze destinate solo ai nobili?

Lo sapevate che la pastorizzazione per la conservazione degli alimenti fu inventata già nella seconda metà del 1800?

In merito al termine minimo di  conservazione di un prodotto,  sapete qual è la differenza tra le parole “data di scadenza” e “preferibilmente”? Nel primo caso, dalla data indicata non va più consumato quell’alimento; nel secondo caso entro la data indicata l’alimento può essere ancora gustato  nelle migliori condizioni!, trascorso quel tempo il cibo però è ancora mangiabile.

Lo sapevate che i cibi si conservano meglio in bottiglie di vetro immerse in acqua bollente? Solo successivamente si pensò alla latta e al cibo in scatola.

 

Questo contenuto è parte integrante del progetto:

Grazie a te potremo assicurargli protezione e sostegno con le nostre task force specializzate.

Sostieni il moige

Sos Minori

Ecco le aree dove siamo attivi per la tutela dei minori. Segnalaci situazioni di illegalità e/o pericolo sui minori.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative e affrontare insieme le tante problematiche.

* L'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 potrà essere validata proseguendo con la compilazione di questo form relativo all'iscrizione alla newsletter.