»» INVIACI UNA SEGNALAZIONE L’Osservatorio Media nasce nel 1998 con il nome di Osservatorio Tv, in risposta alla crescente esigenza di tutelare i minori da una televisione poco attenta al rispetto dei diritti e della sensibilità dei suoi piccoli spettatori.

GF VIP: atti osceni e bestemmie, chiediamo l’espulsione immediata di Rodriguez, Moser e Onestini

GF VIP: atti osceni e bestemmie, chiediamo l’espulsione immediata di Rodriguez, Moser e Onestini.  Rinnoviamo appello e petizione a tutte le aziende inserzioniste: non inserite gli spot. Mentre apprezziamo l’assenza già dalla scorsa puntata dei marchi: Vallelata, Acqua Lete, Loacker, Parmareggio, Amazon, Poltrone Sofà, Nestlè, Purina one, Geox, Subito, Linkem, Nicorette quick, Vileda.

“Grande Fratello Vip, in onda ogni lunedì sera su Canale Cinque, continua a violare principi di decenza televisiva con contenuti che offendono la dignità di tutti gli spettatori, minori e genitori.

Dopo essere rimasta impunita la terza bestemmia di Onestini evidente, nonostante la rapida parlantina (vedi ed ascolta link, al minuto 1:42 circa) assistiamo in queste ore,  ancora una volta, a un’esplosione di indecenza e volgarità con scene di sesso fra Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser. Per Canale 5 non punire tali atti significa ratificarli. Una chiara offesa verso milioni di italiani.

Non possiamo accettare che programmi di tale squallore e bassezza culturale siano trasmessi in prima serata a detrimento di minori che vedono negli atti osceni e nelle bestemmie dei loro beniamini uno stile di comportamento.

Notiamo positivamente che alcuni marchi quali Vallelata, Acqua Lete, Loacker, Parmareggio, Amazon, Poltrone Sofà, Nestlè, Purina one, Geox, Subito, Linkem, Nicorette quick, Vileda, non sono più presenti nel programma. Crediamo sia segno concreto che anche le aziende si rifiutino di pagare con gli spot un prodotto televisivo che  si distingue per oscenità, scurrilità ed offesa ai sentimenti religiosi.

Rinnoviamo il nostro appello alla responsabilità sociale a tutte le aziende per chiedere il ritiro degli spot: qui non è solo una questione di tv trash ma di rispetto e tutela del telespettatore, specialmente se minore.” – ha dichiarato Elisabetta Scala, Responsabile Osservatorio Media del MOIGE.

 

Chiediamo a tutti di aderire e diffondere la petizione attraverso i seguenti link:

-Piattaforma: http://www.citizengo.org/it/signit/101816/view

-FB: www.facebook.com/MoigeOnlus/photos/a.429516030409431.113682.136402776387426/1901670543193965/?type=3&theater

-Twitter:https://twitter.com/Moige_genitori/status/917784702752378881